Malta a Ottobre, tante storie che si intrecciano

/
19 Comments
Malta sa di vento che viene dal mare, di pietra cotta dal sole e di salsedine.


Di pastizzi appena sfornati. 

Di un bicchiere di vino e un carpaccio di pesce

Di scogliere del Mediterraneo e di attimi senza tempo trascorsi a guardare l'orizzonte. 

Paesaggi Gozitani - Foto di Elisa Chisana Hoshi

Di strisce lasciate in mare dalle navi. 

Di un blu intenso dalle mille intensità, una magia che soltanto un'isola può creare.

Di marinai coperti di tatuaggi e catenine d'oro, la pelle cotta dal sole e gli occhi cerulei; di sguardi complici e risate in una lingua franca a metà tra l'italiano e l'inglese, un ritmo che viene da chissà dove. Una lingua in cui ci si capisce in fretta, e senza sprecare troppe parole.

Elisa a Malta con i suoi Cavalieri! Foto di Gabriele Saluci
Elisa a Malta con i suoi Cavalieri! Foto di Gabriele Saluci

Malta è piena di storia e di storie che insieme sono impossibili da narrare perché si intrecciano, come le corde usate dai marinai per governare le loro imbarcazioni. 

La regata Rolex a Malta - Foto di Elisa Chisana Hoshi
La regata Rolex a Malta - Foto di Elisa Chisana Hoshi

Questa volta mi ha accolta così, con un tramonto dai toni pastello sulle tre città: rivederla è stato ritrovare una vecchia amica, che con il tempo si è fatta ancora più bella. 

Il tramonto su Malta - foto di Elisa Chisana Hoshi

Malta a Ottobre mi è piaciuta, perché l'aria è tiepida e carica di umidità ma senza il caldo soffocante di Luglio. Non c'è quell'ondata madida che riempie di turisti le strade di Valletta, rendendo difficile trovare un angolo per godersela in pace. Nelle sue serate fa buio prima, ma il mare è ancora forte del calore immagazzinato durante l'estate. 

Malta a Ottobre - Foto di Elisa Chisana Hoshi
Malta a Ottobre - Foto di Elisa Chisana Hoshi

Malta a ottobre è più calda che a Maggio, ed è ottima per chi vuole godersi uno scampolo d'estate fuori stagione, ma non solo: è una tappa obbligata per gli amanti della buona cucina, dei porti di mare, delle città d'arte e della mediterraneità, perché qui si mangia del pesce spettacolare. ‪

Carpaccio di pesce e bruschette di arancio a Il-Kantra Lido - Foto di Elisa Chisana Hoshi
Carpaccio di pesce e bruschette di arancio a Il-Kantra Lido - Foto di Elisa Chisana Hoshi

Malta‬ è soprattutto un caleidoscopio e riuscitissimo melting pot di genti arrivate per mare, faccendieri e artisti: qui si sono avvicendati in molti, con alterne fortune, dai francesi agli inglesi. Passando da dominazioni strategiche a coabitazioni più o meno pacifiche, Malta è riuscita ad arricchirsi di ogni diversa cultura che ha ospitato. A cambiare e nobilitare per sempre il destino di quello che era solo uno scoglio strategico, ci hanno pensato Cavalieri di Malta: figure mitiche e affascinanti, i figli dei nobili di tutta europa hanno attraversato la terra e l'oceano per approdare qui. 

Treasures of Malta...il libro giusto per me! - Foto di Elisa Chisana Hoshi
Treasures of Malta...il libro giusto per me! - Foto di Elisa Chisana Hoshi

Hanno così costruito Valletta e la splendida con-cattedrale di Saint John: al suo interno tanto oro, un funambolico esempio di barocco, e lo spettacolo delle tombe dei Gran Maestri. Tra questi, il Gran Maestro Alof de Vignacourt invitò qui Caravaggio: ed ecco perché a Valletta i suoi dipinti convivono con le rosse cabine del telefono inglesi e i cannoli siciliani ripieni. 

Le mille anime di Valletta - Foto di Elisa Chisana Hoshi

Le mille anime di Valletta - Foto di Elisa Chisana Hoshi
Le mille anime di Valletta - Foto di Elisa Chisana Hoshi
Le mille anime di Valletta - Foto di Elisa Chisana Hoshi

Poi c'è Gozo, con la mirabile Azur Window, le spiagge rosse e le casette dei pescatori. La cittadella di Victoria ha una strana luce: un po' perlata, un po' seppia, un po' bianco antico. È come se qualcosa, quassù, si fosse cristallizzato e ci fosse per sempre inaccessibile: l'isola sta andando incontro a grandi lavori di rinnovamento e restauri, con cantieri e lavori in corso un po' ovunque. Eppure, nulla sembra dover cambiare quassù. 

Per le vie di Gozo - Foto di Elisa Chisana Hoshi
Per le vie di Gozo - Foto di Elisa Chisana Hoshi

Nel dopoguerra molti gozitani sono partiti a cercar fortuna in America, e io ne ho incontrati molti sparsi anche per l'Australia. Questo spiega le case che ho visto, adornate con canguri o koala di pietra: un'altra delle tante storie che si intrecciano su quest'isola.

Pisces - Foto di Elisa Chisana Hoshi
Le tante anime di Gozo - Foto di Elisa Chisana Hoshi
Le tante anime di Gozo - Foto di Elisa Chisana Hoshi

C'è Mdina. Le sue vie custodiscono segreti secolari, che dalla dominazione araba‬ sono arrivati fino a noi. Palazzo Falson, la torta al cioccolato di Fontanella, le mille porticine colorate...sono tanti gli elementi che rendono Mdina così speciale. 

Le atmosfere e i silenzi di Mdina - Foto di Elisa Chisana Hoshi
Le atmosfere e i silenzi di Mdina - Foto di Elisa Chisana Hoshi
Le atmosfere e i silenzi di Mdina - Foto di Elisa Chisana Hoshi

Ti auguro due volte quello che tu auguri a meIl retro del mio calessino ha raccontato benissimo la saggezza maltese. Mdina è nota come la città del silenzio, ma in questo caso è eloquentissima!

I WISH YOU TWICE WHAT YOU WISH TO ME - Foto di Elisa Chisana Hoshi
I WISH YOU TWICE WHAT YOU WISH TO ME - Foto di Elisa Chisana Hoshi

Ci sono le tre cittàVittoriosaSenglea e Cospicua, perfette per immergersi in un'atmosfera misteriosa e un po' surreale, e per ammirare Valletta anche da un'altra angolazione. 

Ci sono le scogliere di Dingli, che non mi aspettavo così panoramiche e spettacolari, specie se ammirate dall'alto del nostro Segway. Immense.

Le scogliere di Dingli a Malta - Foto di Elisa Chisana Hoshi

E infine il blu di Comino, di una purezza e intensità che ho visto pochissime volte nella mia vita. L'isola è piccolissima e durante il weekend si riempie di persone: prendetevi il tempo di scoprirla, nuotate fino a Cominotto (la micro isoletta che le sta di fronte) non fermatevi al suo imbarcadero e vedrete quanto è meravigliosa. Non c'è praticamente nulla, solo natura. E questo azzurro.


Il mare di Comino - Foto di Elisa Chisana Hoshi
Il mare di Comino - Foto di Elisa Chisana Hoshi

C'è così tanto in quest'isola così piccola, grande quanto una nazione! Più info su Volagratis, Visit Malta e Air Malta.


19 commenti:

  1. A Malta ancora non ci sono stata, ma ottobre mi sembra proprio il mese perfetto! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Pam! Sii, devi andarci assolutamente, e secondo me questo è davvero il mese perfetto! A Maggio l'aria era ancora fresca, il mare non ne parliamo...il bello di Ottobre è soprattutto questo, si approfitta del caldo estivo senza la ressa :)

      Elimina
  2. Penso che la chiusura di questo post racconti un po' tutto! Bellissimo aver vissuto questa esperienza con te e rileggere quello che abbiamo provato nel tuo post... Spero di vederti presto! :D Somewhere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ezio mio, grazie, è stata davvero un'esperienza fantastica. Abbiamo avuto fortuna con il tempo, nemmeno una goccia di pioggia...un Ottobre così è da ricordare! Conservo l'immagine di te con l'ombrello colorato, a far foto davanti a quel mare azzurrissimo a Comino...so adorable! Speriamo di vederci prestissimo dear! 😘

      Elimina
  3. Stupendo. C'è un motivo se da ben 4 anni non perdo un solo post del tuo blog Elisa. Un racconto intenso di un'isola speciale...quella dove è nata mia mamma. E grazie, non avresti potuto descriverla meglio di così,

    Nencio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nencio, grazie per la pazienza con cui mi leggi sempre. Davvero, è una cosa che scalda il cuore! Non sapevo che tua mamma fosse maltese, che meraviglia! Di dov'è? Un abbraccio!

      Elimina
  4. Malta è stupenda! Forse voi siete stati più fortunati a viverla ad ottobre, ad agosto c'è troppo caos!
    Come hai detto tu, in una sola parola Malta‬ è un caleidoscopio!
    A presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. carissimi, sììì! Grande fortuna aver potuto vivere Malta a Ottobre, e che sorpresa! Io c'ero stata a Maggio e pensavo di trovarla caldissima...mica tanto :) il mare era ancora bello freddo, e il cielo spesso coperto...primavera ballerina! A Ottobre invece, mamma mia, lo splendore! Ci torno il prossimo anno, di sicuro: il mese ideale davvero, appena fuori stagione ma ancora caldissimo. Un abbraccio, grazie per essere passati di qui, LOVE

      Elimina
  5. "Ti auguro due volte quello che tu auguri a me" è scolpita nel cuore, sintetizza l'animo di queste bellissime isole che non potevi raccontare meglio Eli. Amica di aneto spero di rivederti prestissimo, sei stata una compagna di viaggio perfetta ^_^ Un bacione enorme!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara la mia Robi...il profumo di aneto di Gozo e il finocchietto selvatico di Malta li associerò per sempre a queste isole!! Grazie per il tuo sorriso e per la tua magica ironia...a prestissimo my dear!

      Elimina
  6. Che bellissimi ricordi! Mi ha fatto davvero piacere conoscerti Elisa a presto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Giada, bellissimi ricordi siii...spero anch'io di rivederti presto, ti mando un abbraccio fortissimo!!

      Elimina
  7. Stavo per chiederti, Elisa, che cosa ne pensi di Malta in questo periodo? Beh, ho appena letto questo post...e prenotato il biglietto per questo week end lungo, non aggiungo altro! Grazie, un bacio da Modena

    Eliana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Eliana! Com'è andata allora? Ti è piaciuta la Malta ottobrina? Fammi sapere, un bacio :)

      Elimina
  8. Che meraviglia il tuo sito e, soprattutto, questo articolo! Sono una giornalista di viaggio e amo leggere articoli di blogger che hanno la mia stessa passione! Passa da me, se ti va!

    RispondiElimina
  9. Così bello! Ho voluto venire qui!!!

    RispondiElimina