Un quartiere inedito di Parigi: il 17esimo arrondissement

/
3 Comments
Oggi ho il piacere di guidarvi alla scoperta di uno dei quartieri più belli e meno conosciuti di Parigi: il 17esimo arrondissement. Si tratta di quella porzione di città, un po’ misteriosa e sconosciuta ai più, situata a nord ovest, tra Montmartre e l’Arco di Trionfo, proprio ai confini dell’ottavo arrondissement.

Parigi, 17esimo arrondissement - Foto di Elisa Chisana Hoshi
Parigi, 17esimo arrondissement - Foto di Elisa Chisana Hoshi

Un quartiere accogliente ed elegante, ben collegato da fermate della metropolitana - Villiers e Rome (linee 2 e 3) e Place de Clichy (linee 2 e 13) – comode per raggiungere velocemente il centro città, e svariati punti di interesse.

Parigi, 17esimo arrondissement - Foto di Elisa Chisana Hoshi
Parigi, 17esimo arrondissement - Foto di Elisa Chisana Hoshi
Parigi, 17esimo arrondissement - Foto di Elisa Chisana Hoshi

Batignolles: come un villaggio, a nord del cuore di Parigi
Se vi dico Batignolles, che cosa vi viene in mente? A me, prima di vivere qui, veniva in mente questo quadro del Museo d’Orsay.

Il gruppo dei pittori di Batignolles a Parigi
Il gruppo dei pittori di Batignolles a Parigi

Un gruppo di pittori all’opera in uno studio: ecco una parte del gruppo di Batignolles, un insieme di artisti della Belle Epoque che aveva eletto questo quartiere, da poco annesso a Parigi per decreto napoleonico, a sua dimora. Innumerevoli pittori, poeti e scrittori, tra cui Manet, Verlaine, SimenonZola e Jacques Brelper citarne solo alcuni, scelsero di vivere qui per trovare pace e ispirazione. 

A spasso per il 17esimo arrondissement - Foto di Elisa Chisana Hoshi
A spasso per il 17esimo arrondissement - Foto di Elisa Chisana Hoshi
A spasso per il 17esimo arrondissement - Foto di Elisa Chisana Hoshi

Lontano dal trambusto del centro di Parigi - ma ottimo per muoversi lungo tutta la Rive Droite della città - oggi Batignolles è riuscito a mantenere la sua magica dimensione completamente a sé stante, come un villaggio alle porte della città. Il cuore del 17esimo arrondissement, con le sue ricche dimore storiche e vie pedonali, è molto chic e mai pretenzioso. Pullula di chioschi e negozietti, boutique artigianali e piccoli atelier, laboratori e gastronomie con specialità locali che si tramandano di padre in figlio.

A spasso per il 17esimo arrondissement - Foto di Elisa Chisana Hoshi
A spasso per il 17esimo arrondissement - Foto di Elisa Chisana Hoshi

Amate le passeggiate? Io le adoro. Venite a fare due passi nella coloratissima e sempre animata Rue de Lévis, e vedrete clienti abituali fare i loro acquisti di frutta e verdura ai banchi del mercato permanente della via.

Un quartiere profondamente parigino, rue de Levis - Foto di Elisa Chisana Hoshi
Un quartiere profondamente parigino, rue de Levis - Foto di Elisa Chisana Hoshi

Le passeggiate nel quartiere: Montmartre
Vivendo in questo quartiere ho scoperto le sue infinite meraviglie e le sue mille qualità strategiche. Da qui si raggiungono a piedi, in un attimo, Place de Clichy e Montmartre. Una passeggiata lungo la vivace Rue des Dames e troverete dozzine di locali e ristoranti caratteristici e coloratissimi! Partendo dal centro di Batignolles, Rue de Dames porta dritta a Montmartre.

Un quartiere profondamente parigino, il café des Dames - Foto di Elisa Chisana Hoshi
Un quartiere profondamente parigino, il café des Dames - Foto di Elisa Chisana Hoshi

Verso l’Arco di Trionfo
La zona di Monceau - che confina con Ternes e l’Arco di Trionfo - è prevalentemente residenziale, piena di charme parigino e inaspettate soprese: qui c’è uno dei parchi meno conosciuti e più belli di tutta Parigi, il Parc Monceau. Elegantissimo, splendido in tutte le stagioni, qui lo vedete nella sua veste più autunnale.

Meraviglioso Parc Monceau - Foto di Elisa Chisana Hoshi
Meraviglioso Parc Monceau - Foto di Elisa Chisana Hoshi
Meraviglioso Parc Monceau - Foto di Elisa Chisana Hoshi

Circondato da splendide case nobiliari e dimore di inarrivabile bellezza, il parco era un tempo un giardino privato, appartenente a Filippo duca di Orléans, che era riuscito a ricreare un pezzo di Versailles in piena Parigi, oggi il parco è pubblico, ed è un vero e proprio gioiello.

Meraviglioso Parc Monceau - Foto di Elisa Chisana Hoshi
Meraviglioso Parc Monceau - Foto di Elisa Chisana Hoshi

Ai lati del parco, due musei stupendi e poco conosciuti, dedicati a due grandi collezionisti d’arte del secolo scorso. Il primo è la straordinaria casa museo di Nissim de Camondo, collezionista dalla storia a dir poco rocambolesca e assolutamente da conoscere.

Museo Nissim de Camondo - Foto di Elisa Chisana Hoshi
Museo Nissim de Camondo - Foto di Elisa Chisana Hoshi

Il secondo è il museo Cernuschi, interamente dedicato all’arte orientale: non perdetelo per nessun motivo, anche perché l’ingresso alla sua collezione permanente è gratuitoCamminando per questi ampi viali non mancheranno altre sorprese, come la splendida Cattedrale di Saint-Alexandre-Nevsky, splendida chiesa russa ortodossa con allinterno preziose icone, che non si possono fotografare ma solo ammirare dal vivo.

La Cattedrale russa - Foto di Elisa Chisana Hoshi
La Cattedrale russa - Foto di Elisa Chisana Hoshi
La Cattedrale russa - Foto di Elisa Chisana Hoshi
La Cattedrale russa - Foto di Elisa Chisana Hoshi

Di fianco alla Gare Saint-Lazare e sul Boulevard de Haussman
Poi c’è la zona di Rue de Rome e della Gare Saint-Lazare, che conoscevo solo perché citata negli Esercizi di Stile di Raymond Quenau (uno dei miei libri preferiti) e per via di un fulliginoso e affascinate quadro di Monet.

La Gare de Saint-Lazare, Monet
La Gare de Saint-Lazare, Monet

La stazione, con il suo imponente parco binari, è davvero colossale, un vero e proprio crocevia di viaggiatori. A un passo dalla stazione c’è il Boulevard de Haussman: non perdetevi gli elegantissimi grandi magazzini Printemps, icona dello stile made in Paris, con la loro fenomenale e poco frequentata terrazza panoramica, con vista a 360° sui tetti della Ville Lumière.

La meraviglia di Parigi dalla terrazza di Printemps - Foto di Elisa Chisana Hoshi
La meraviglia di Parigi dalla terrazza di Printemps - Foto di Elisa Chisana Hoshi
La meraviglia di Parigi dalla terrazza di Printemps - Foto di Elisa Chisana Hoshi


Dove alloggiare
La prossima volta che verrete qui a Parigi, alloggiate nel 17esimo: vi piacerà, ne sono certa. Per la vostra sistemazione potete scegliere i bellissimi appartamenti nel 17esimo proposti da All-Paris-Apartments: ve li consiglio molto volentieri perché li trovo particolarmente convenienti, e molto ben posizionati nel quartiere.

Il 17esimo arrondissement
Il 17esimo arrondissement

Siete pronti per partire alla scoperta dei mille segreti di Batignolles e Monceau? Io continuo a innamorarmi di questo magico, inesplorato quartiere. Non perdetevelo!



3 commenti:

  1. Grazie Elisa! articolo molto ben fatto e sicuramente, scoprirò cose mai viste nonostante le innumerevoli volte che sono stata a Paris.. :) la penso come te: mai finire di meravigliarsi anche facendo tante cose insieme! belle foto! te lo dice un' appassionata che scatta e scatta...
    Ilenia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Ilenia! sono felice di averti fatto scoprire anche questa parte un po' inedita della nostra amata Paris! Bisous ;)

      Elimina
  2. Ciao Elisa! Stavo giusto cercando una sistemazione in questo quartiere (anche per essere più vicina a Porte Maillot visto che i bus da e per l'aeroporto arrivano e partono da là) ed ecco che mi sono imbattuta nel tuo splendido articolo. Grazie!

    RispondiElimina