Regali dell'Universo che ho deciso di accettare: Il semplice viaggio che ho nel cuore


Prima di partire ho trovato un libro. Se ne stava solo soletto su una panchina di Rivabella a Rimini, tutto sgualcito e mezzo scolorito dal sole. L'ho raccolto e l'ho soppesato un po' tra le mani: quando l'ho aperto dalle pagine è spuntata una grande foglia di castagno, insieme a uno scontrino sbiadito, su c'era scritto a penna: REGALO...Leggilo però, perché ti piacerà.
Che cosa bellissima.
Ho letto il titolo: Il semplice viaggio del cuore, edito da Guanda. L'autrice, Maya Angelou. Non conoscevo né l'autrice né il libro, ma ho subito deciso di portarlo in viaggio con me.


Qualcuno ha lasciato lì il libro e io l'ho trovato, l'ho adottato e l'ho portato con me fin qui in Thailandia. Non so chi ringraziare per questo regalo che è davvero un piccolo tesoro, allora ho deciso di accettarlo come uno di quei regali dell'Universo che hanno spesso la caratteristica di arrivare al momento giusto. Quindi, Grazie. Con questo libro sto scoprendo l'universo di Maya Angelou, poetessa e autrice americana dalla vita travagliata e coraggiosa, scomparsa proprio quest'anno. Ho cominciato a leggere le sue poesie: queste parole (le ho lette ieri e mi rimbombano in testa come una eco) mi accompagneranno nei prossimi mesi.


Da Imparare e ricordare:

"Ho imparato che qualsiasi cosa accada, o per quanto l’oggi sembri insopportabilmente brutto, la vita va sempre avanti e il domani sarà migliore. Ho imparato che si può capire molto di una persona dalla maniera in cui affronta queste tre cose: una giornata piovosa, la perdita del bagaglio, l’intrico delle luci dell’albero di Natale.
Ho imparato, indipendentemente dal rapporto che abbiamo coi nostri genitori, che ci mancheranno quando saranno usciti dalla nostra vita. Ho imparato che il semplice sopravvivere è diverso da vivere. Ho imparato che la vita qualche volta consente una seconda chance.
Ho imparato che non si può affrontare la vita con i guantoni da baseball su entrambe le mani: si ha sempre bisogno di gettare qualcosa dietro le spalle. Ho imparato che ogni volta che prendo una decisione col cuore, generalmente faccio la scelta giusta. Ho imparato che anche quando ho delle sofferenze non devo essere una sofferenza.
Ho imparato che ogni giorno si dovrebbe uscire ed avere contatti con qualcuno. Le persone gradiscono molto un abbraccio, o anche semplicemente una pacca sulle spalle.

Ho imparato che ho ancora molto da imparare.

Ho imparato che le persone dimenticheranno quanto hai detto, dimenticheranno quanto hai fatto, ma non dimenticheranno mai come le hai fatte sentire."

Maya Angelou

Commenti

  1. :-) Grazie a te per essere passata di qui!

    RispondiElimina
  2. che storia incredibile.....
    e che parole!
    patrizia belsito

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Patrizia!
      Per le tue parole, e per essere passata di qui :-)

      Elimina
  3. Penso che certe cose non accadano mai per caso. Certi regali li riceve che ha l'occhio e il cuore per riceverli... E' possibile che prima di te qualcuno quel libro l'avesse visto, sulla panchina, ma l'abbia ignorato. Finché su di lui non si è posato l'occhio giusto, un occhio che voleva farsi conquistare. E così è stato ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ohhh Giulia, dici che mi stava aspettando? Allora è ancora più bello! :D

      Elimina
  4. Grazie Elisa! Che belle pagine e le parole arrivano sempre al momento giusto :)
    Stasera avevo proprio bisogno di Maya Angelou, di questo coraggio...ed era tanto tempo che non passavo dal tuo blog, che belle queste cose che succedono per caso !
    Buon viaggio!
    Arianna

    RispondiElimina

Posta un commento