Luci e ombre del loft numero 2

/
2 Comments

La scorsa settimana ci è capitata questa disavventura, si è allagato il bagno (è esploso un tubo?) e dalla mattina alla sera abbiamo dovuto fare le valigie e andare a vivere da un'altra parte, con mille borse e valigie alle calcagna, mentre fuori c'erano 42 gradi all'ombra.
Prima siamo finiti in una galleria d'arte dismessa: priva di mobili e piena zeppa di strane opere d'arte contemporanea turca (i nostri padroni di casa sono galleristi qui a Istanbul) poi abbiamo dovuto sloggiare anche da lì. Uno dei soci della galleria, in preda a un improvviso "attacco d'arte" ha infatti deciso di rimettersi a scolpire, per cui non c'era proprio scelta... O noi o gli ignobili marmi!

Abbiamo dovuto spostarci di nuovo e siamo finiti qui, in un altro loft, che sarà la nostra casa per un paio di settimane, poi si vedrà. Un po' più piccolo del primo - ma comunque enorme - e senza arte appesa alle pareti.
Il loft numero due. Mi piace un sacco.
Anzitutto perché è molto fresco (ci credo, è enorme!) e stranamente ombreggiato, tutto sui toni del bianco e del nero, con mobilia degli anni '60 assemblata un po' a caso. Ha un fascino peculiare, disordinato e fané.

Amo anche il quartiere in cui ci troviamo, Tophane, ai piedi della vecchia Istanbul europea che si è islamizzata. Qui il Ramazan è una cosa seria.
Si digiuna e si dorme durante il giorno (per davvero) e di notte si prega, si canta, ci si ritrova per la via. Alle due di notte passa sotto le finestre un tamburellatore che sveglia tutti e invita alla preghiera e alla colazione. Durante il Ramazan - che poi è il Ramadan in turco - funziona così. Si mangia dopo il tramonto - la cena si chiama Iftar - e si fa la colazione delle due di notte.

Il loft è buio, silenzioso, pieno di echi e scricchiolii.

La sua atmosfera contrasta incredibilmente con il chiasso e i colori dell'esterno.
Un contrasto che amo. Una quiete che mi ispira. Ho cercato di cogliere la sua essenza e racontarla con questi bianchi e neri un po' sospesi. Ecco il loft numero 2.



2 commenti:

  1. WOOOW! Sembra davvero un posto magico!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siiiii è vero!
      Tra l'altro, avevo dimenticato la cucina e la camera da letto (un po'spettrale :D) adesso le ho aggiunte!

      Elimina