Monopoli, la mia prima volta in Puglia

C'è stato un tempo in cui la Puglia mi appariva lontanissima. Il momento giusto per andarci non arrivava mai e con le sue facciate bianche, il suo mare trasparente e la sua immagine un po' misteriosa di trulli disseminati sulle colline io l'ho attesa a lungo nei miei inverni torinesi. L'ho ascoltata nei racconti degli amici che avevano i parenti giù e che a fine estate tornavano carichi di buon umore favoleggiando di epiche mangiate a base di lampascioni e burrata, friselle e lupini.

Ogni cento metri il mondo cambia - Roberto Bolaño - tweet it!
Adesso posso dirlo: sono stata molto fortunata ad aspettare: la mia prima volta in Puglia è stata a ‪Monopoli‬, che mi ha tenuta a battesimo con un'accoglienza generosa e un calore che non dimenticherò. Perché Monopoli, lasciatemelo dire, è davvero un posto speciale.


Monopoli, Porto Vecchio di prima mattina

Alla scoperta di Monopoli

Chi abita sulla Costa di Bari conosce bene Monopoli per le sue spiagge e calette suggestive: la sua è una posizione strategica per visitare il Salento e la Valle d’Itria, e a pochi chilometri ci sono Polignano Ostuni. Alberobello è così vicina che confina con una delle 99 contrade monopolitane, che insieme formano il mosaico variegato di un entroterra di muretti a secco e masserie, tutto sui toni del bianco, del verde e dell'ocra.

Le campagne di Monopoli - foto di Elisa Chisana Hoshi
Le campagne di Monopoli
Quello di Monopoli è un territorio che ha saputo mantenere intatto il suo carattere originario: lontano dai picchi del turismo di massa e con prezzi ancora contenuti offre ottime sistemazioni e svariate attività ai suoi visitatori. La genuina accoglienza dei monopolitani mi ha conquistata subito. Il centro storico, tra i suoi vicoletti e balconi fioriti, chiesette e i palazzi signorili, oggi è un fiore all'occhiello di cui andare fieri, ma in passato non era così: passare per le vie del centro era considerato poco raccomandabile, e riesce davvero difficile crederlo oggi che appare così straordinariamente bello.

Per le vie del centro storico di Monopoli - foto di Elisa Chisana Hoshi
Per le vie del centro storico di Monopoli, la meraviglia
Per orientarvi in questo dedalo di viuzze bianche potete contattare l'Associazione Pietre Vive, che organizza visite e percorsi guidati. Dalla Chiesa Rupestre della Madonna del Soccorso alla Chiesa di Santa Maria Amalfitana scoprirete le leggende locali, come quella della Cattedrale di Maria Santissima della Madia con la sua sacra icona, rocambolescamente arrivata a Monopoli con una zattera dal mare, e che ora veglia sulla città. Poi colonne infami, resti di necropoli e antichi presbiteri, mistici portali gotici ornati da spettacolari bassorilievi.

Memento Mori - foto di Elisa Chisana Hoshi
Memento Mori 
Vi consiglio di lasciarvi guidare dall'istinto e perdervi un po' in questi magici snodi, per scoprire l'incanto delle piazze e innamorarvi dei chiassi, i piccoli cortili dove la vita scorre con i ritmi di una volta. Proprio al Caffé del Chiasso (che è anche un Albergo Diffuso) ho preso il mio primo aperitivo insieme ai favolosi ragazzi dell'OTMonopoli, l'associazione di operatori turistici monopolitani che mi ha guidata alla scoperta della città. Camminando per il centro arriverete a Porta Vecchia, che con sua spiaggetta cittadina offre uno scorcio bellissimo. Qui si può fare un po' di stand up paddleboarding con vista sulle mura.

SUP con vista sulla città vecchia - foto di Elisa Chisana Hoshi
SUP con vista sulla città vecchia: solo a Monopoli!
In Piazza Garibaldi potrete concedervi un'aperitivo al Premiato Caffè Venezia, da sempre uno dei ritrovi preferiti di Monopoli: io mi sono fermata qui per chiacchierare un po' con i locali. Di fronte, al circolo dei pescatori, ho riscoperto il potere di un gesto: c'era questo gruppetto di signori seduti a chiacchierare, pensavo di fotografarli. Il signore in mezzo, vedendo che puntavo la macchina fotografica verso di loro mi ha detto Scatta, scatta, e io ho scattato. "Com'è venuta?" mi ha chiesto lui. "Una meraviglia!" gli ho risposto io. E mi ha sorriso, con questo gesto soddisfatto.

Il potere di un gesto - foto di Elisa Chisana Hoshi
Il potere di un gesto
Dopo pochi passi uno degli scorci più caratteristici: il Porto Vecchio con le reti e i tipici gozzi blu dei pescatori, praticamente una cartolina. così come questa magnifica vista: una città costiera si ammira nella sua interezza soltanto uscendo in mare, come abbiamo fatto noi con il Caicco Yasemin Sultan e guardando Monopoli anche da un'altra prospettiva.

Il Porto Vecchio di Monopoli - foto di Elisa Chisana Hoshi
Il Porto Vecchio di Monopoli - foto di Elisa Chisana Hoshi

Sul lungomare troneggia il Castello di Carlo Quinto: salite a visitarlo (qui gli orari) perché il panorama da lassù è bellissimo, e date anche un'occhiata al plastico che si trova al primo piano, in pratica è una cartina in 3D di Monopoli che vi aiuterà anche a familiarizzare con la topografia della città. Il Caffé Carlo Quinto, animatissimo la sera con i suoi aperitivi e super tranquillo al mattino, è un'altro di quei panorami sul mare che non si dimenticano. Perché il mare qui si respira, si vive, si sente fin dal primo istante, ma non c'è solo il mare. Qui è dove ho incontrato un signore speciale, ultracentenario, con cui ho chiacchierato per un bel po'.

Carlo Quinto - foto di Elisa Chisana Hoshi
Incontri speciali a Monopoli - foto di Elisa Chisana Hoshi

Con Apulia, la finestra sul mare - insieme alle guide dell’associazione culturale Koiné - ho visitato le meraviglie della Monopoli rurale. Un'escursione qui e vi sembrerà di conoscere questi posti da sempre: ognuno di questi ulivi pluricentenari ha una storia diversa da raccontare.

In bici tra gli ulivi pluricentenari - foto di Elisa Chisana Hoshi
In bici tra gli ulivi pluricentenari 
Girando per le campagne in bici si entra in un'altra dimensione fatta di limoneti, masserie e straordinarie chiese rupestri. Non mi sarei mai aspettata di vedere affreschi risalenti degni dell'antica Bisanzio in seno una masseria! Io ho scoperto un territorio ricco e variegato, pieno di tesori nascosti. Quelli che mi piacciono tanto.

In masseria - foto di Elisa Chisana Hoshi
In masseria, i tesori della campagna di Monopoli

Info Pratiche

Per spostarsi
Per arrivare a Monopoli si atterra all’aeroporto di Bari, che dista una ventina di minuti. Io ho volato da Torino con Blue Air, volo diretto di un'ora e mezza, e ho portato solo il bagaglio a mano. I mezzi pubblici scarseggiano, e per chi non dispone di un mezzo proprio e vuole esplorare il territorio in tutta libertà consiglio le vespe di Way To Move, un servizio di noleggio giovane e dinamico gestito da ragazzi molto in gamba. Con le loro potrete avventurarvi tra le contrade collinari, da cui si gode di una splendida vista sul litorale, oppure scoprire i lidi del Capitolo, come il Purple Beach e il Lido Belli Freschi.

Le vespe e i ragazzi di Way To Move a Monopoli
Le vespe e i ragazzi di Way To Move a Monopoli
La contrada del Capitolo ospita lunghe spiagge sabbiose, a una manciata di chilometri dal centro città. Le calette monopolitane sono tantissime e tutte da scoprire: a me è rimasta nel cuore quella di Porto Ghiacciolo, che mi ha stregata con i colori del suo mare. Il nome non deriva dal gelato, ma prende origine da un fiotto di acqua fresca che sgorga tra le rocce della caletta. Per me è un posto unico e con un'atmosfera super estiva: l'acqua qui ha il colore del cristallo, e sullo sfondo di un antico scriptorium medievale c'è anche un ristorantino specializzato in piatti di pesce, perfetto per un aperitivo serale ma che per me resterà negli annali dato che è il posto dove ho assaggiato per la prima volta le cozze fritte.

Porto Ghiacciolo - foto di Elisa Chisana Hoshi
Cozze fritte e gratinate - foto di Elisa Chisana Hoshi

Dove mangiare
Se amate i colori vi piacerà la colazione del Lido La Perla Nera a Porto Nero, una caletta splendida, affacciata su un tratto di mare trasparente. Da qui si gode di una vista privilegiata su Monopoli, con la possibilità di fare un tuffo già di prima mattina. Cominciare la giornata così è tutta un'altra cosa! 
Colazione con vista alla Perla Nera - foto di Elisa Chisana Hoshi
Colazione con vista alla Perla Nera 
Per l'aperitivo ci sono le megabruschette di Vini e Panini in Piazza Garibaldi, perfette per assaggiare i sapori tipici del territorio, tutti in una volta! Per cena c'è lo strepitoso Ristorante Piazza Palmieri, per una cena di pesce romantica e raffinatissima nella piazza più antica di Monopoli.
Cena di pesce al ristorante Piazza Palmieri - foto di Elisa Chisana Hoshi
Cena romantica a base di pesce al ristorante Piazza Palmieri
Per la sera in contrada Cristo delle Zolle c'è Il Trappeto, che è un locale cult con tante terrazze, ricavato da una vecchia masseria: DJ set, cene a lume di candela e festa fino a mattina, qui si balla tutta la notte tra terrazze all'aperto e una caveau très chic, dove ancora campeggia l'antico frantoio.

Il Trappeto - foto di Elisa Chisana Hoshi
Prima della festa, al Trappeto
Dove dormire
Il mio soggiorno non sarebbe stato lo stesso se non avessi dormito nell'adorabile B&B Le Contrade, una piccola gemma tutta sui toni del bianco, incastonata nei vicoletti del Centro Storico. Serena, rilassata e un po' emozionata sotto questo cielo al tramonto, ho scattato dalla terrazza dell'hotel questa foto: era la festa dei Santi Cosma e Damiano e si sentivano in sottofondo la musica e le voci del centro storico, già brulicante di vita.


Ci sono comunque diverse sistemazioni nel cuore delle città - come i deliziosi B&B San Martino e Carpe Diem - e anche in campagna, come il B&B Don Giovanni. Tenete presente che i muri nel centro storico sono molto spessi, e il cellulare spesso non prende; se siete alla ricerca di un'ottima scusa per staccare un po', beh, l'avete appena trovata.

Riportando tutto a casa

Ho portato con me la voglia di tornare presto in Puglia, con più tempo per assaporare il territorio. Nel frattempo il sole l'ho portato con me, non solo metaforicamente! Nel bagaglio a mano sono riuscita a sistemante un po' di pomodorini dolcissimi, che non a caso si chiamano solarini (il rosso è un colore che fa star bene) taralli, frisellecreme di pomodori secchi e cime di rapa. Se avessi avuto più spazio avrei portato via anche i favolosi vini de Lo sfizio di Vino, con cui ho brindato più volte. Ok, al Lido Marzà non ho resistito. Tra un bicchiere di bianco e una linguina agli scampi ho tirato fuori un cimelio che avevo portato da casa: una pedina del mitico Monopoly! Ho pensato di far provare al mio fiaschetto di legno una delle più grandi emozioni della sua vita, ritraendolo per scherzo nel suo "habitat naturale", una spettacolare caletta monopolitana! :)

Il fiaschetto del Monopoli a Monopoli - foto di Elisa Chisana Hoshi
Il fiaschetto del Monopoly... a Monopoli!
Se avete un amico che è triste e giù di morale ditegli di venire qui in ‪#‎Puglia‬ a ‪#‎Monopoli‬ e gli passerà tutto!
Brindo alle splendide persone che ho conosciuto in questi giorni di meraviglia e scoperte, ai sapori che porto via con me e a un'accoglienza che mi ha scaldato il cuore.

L'accoglienza dei monopolitani - foto di Elisa Chisana Hoshi
Un brindisi con l'OTMonopoli, l'accoglienza dei monopolitani
E se per caso avete un amico che è triste e giù di morale ditegli di venire in ‪‎Puglia‬ a ‪‎Monopoli‬ e gli passerà tutto! Per me è stato esattamente così, e non vedo l'ora di tornarci prestissimo.

Commenti

  1. Ma questo posto è bellissimo, non ne avevo mai sentito parlare! Adesso controllo le date per Ottobre, magari ci scappa un week end fuoriporta...controllo i voli da Milano :)) grazie Elisa per la bellissima esperienza e il post coloratissimo!

    Eugenia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Eugenia! Prima di partire non avevo mai sentito parlare di Monopoli nemmeno io! :D Mi ritengo davvero fortunata ad avere cominciato così la mia avventura pugliese...davvero un posto speciale, pieno di bellezza e calore umano. Ti consiglio di prenotare per Ottobre senza pensarci due volte! Aspetto i tuoi scatti Monopolitani :)

      Elimina
  2. bellissimo il tuo racconto di un posto che conosco e amo da 6 anni, io vivo a Milano ma Monopoli è nel mio cuore, passeggiare tra le sue bellezze tramite il tuo racconto è stato come viverla mano nella mano agli amici che ho trovato lì.... grazie

    bacioccolata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e grazie per il tuo messaggio, Bacio: anche tu come me te ne sei innamorata (capisco, capisco benissimo!) e la conosci per quello che è...una splendida cittadina piena di calore umano. Per me è stata davvero una grande scoperta e mi manca già moltissimo. Un abbraccio!

      Elimina
  3. Sarà perché ci sono nata, ma per me è una delle città più belle in assoluto! Ottima per chi ha voglia di fare un tour in giro per la Puglia data la sua posizione strategica! Grazie Elisa per avermi fatto leggere l'emozione che la mia città può far vivere non solo a chi ci è nato e cresciuto... Da una monopolitana costretta a vivere momentaneamente lontano dalla sua città ma che non vede l'ora ogni volta di rivederla!! Visitatela, non ve ne pentirete! Sarete tutti ben accolti dal calore inconfondibile dei miei compaesani, specie i più anziani.
    P.S.: E pensare che qualcuno vuole installare delle trivelle petrolifere proprio al largo delle nostre coste..... mi vengono i brividi!! Per chi volesse c'è in corso una petizione per impedire questo scempio #difendiamolabellezza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Sono felicissima di aver saputo trasmettere un po' del calore genuino che ho ricevuto fin dal primo istante a Monopoli...il tuo orgoglio monopolitano è pienamente giustificato! Si tratta davvero di un posto speciale e spero davvero che nessuno installi trivelle petrolifere in quelle coste stupende...la bellezza va difesa va difesa, questi sono i nostri gioielli e dovremmo pensare a valorizzarli invece di sfruttarli e depauperarli! Un grande abbraccio :)

      Elimina
  4. Grazie !Elisa hai fatto un bellissimo "diario di viaggio" della mia Città MONOPOLI con descrizione curata raccontata nei minimi particolarità della popolazione di monopoli "la monopolitanietà"e per questo ti ringrazio ancora !il tuo Monopoli,la mia prima volta in Puglia, l'ho postato sul mio blog http://monopolitanodoc.blogspot.com " Monopoli unica città, unicità nel tuo post Elisa Chisana Hoshi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mario! Grazie del tuo commento...niente può farmi piacere quanto il riscontro di un Monopolitano DOC!! Grazie a te, sono felice che il mio diario di viaggio riesca a dare un'immagine accurata di quello che è Monopoli, che in poco tempo ha saputo stregarmi e darmi davvero tantissimo!

      Elimina
  5. Viaggiare in Puglia può diventare necessario, per chi vuole avere un vacanza esperenziale. Ha un costa lunga 800 Km (la più lunga della penisola) e in ogni latitudine si provano sensazioni diverse, opposte a volte contrastanti. Terra di accoglienza può divenire il luogo elettivo. Complimenti per l'attenzione con cui hai percepito la sostanza di questa terra!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lecinquequerce! sono felice di essere riuscita a trasmettere almeno un po' della straordinaria magia che caratterizza questi posti fantastici...la Puglia mi è entrata nel cuore, un amore lungo 8oo km ;-)

      Elimina
  6. Mi sto seriamente emozionando!
    Leggere le tue parole sulla MIA terra mi lascia di stucco!
    Porto Ghiacciolo, caspita! E le cozze, e il porto di Monopoli! Tu sei stata qui, hai amato questo posto, la mia casa. Tutto questo mi riempie di gioia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Manu, ti assicuro che l'emozione è assolutamente reciproca!! Ho atteso tantissimo la mia volta in Puglia...da tanto tempo davvero volevo venire e per mille motivi non era mai il momento giusto, e sono felice di avere aspettato. E' stata una botta di vita e di energia, in un momento difficile della mia vita: sono arrivata con il morale a terra e sono ripartita carica e piena di energia, sono posti magici! Tu li racconti con tantissimo amore e dedizione, ogni giorno...ora so perché :D Spero davvero di tornare al più presto <3 ti abbraccio!

      Elimina
  7. So wonderful to chance upon your blog, Elisa! lovely pictures and post! :) I love Italy and blog on it (www.ishitasood.blogspot.in)

    RispondiElimina
  8. Effettivamente Monopoli, nell'ubriacatura generale che promuove il Salento, è stata un po' dimenticata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so dire se Monopoli sia stata dimenticata o piuttosto mai scoperta appieno...stando alle parole dei monopolitani, in passato Monopoli ha goduto di una cattiva fama, specie il centro storico. Si parlava di posto "poco raccomandabile", e sicuramente c'è stato un gran bel daffare per riportare la città al suo antico splendore! Certo oggi è un fiore all'occhiello di cui andare fieri, grazie anche gli sforzi dei monopolitani per rendere la loro città sempre più consona agli standard turistici che ci si aspetta dalla Puglia, vista anche l'immagine che abbiamo tutti del Salento, come dici tu! :)

      Elimina
  9. monopoli è stupenda per me è stata una sorpresa incantevole e davvero mi è piaciuta moltissimo super carino vini e panini per una pausa di merenda!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me è piaciuto un sacco Vini e Panini, che mangiata! La frittella più grande della mia vita...con vista sulla piazza, un angolino perfetto! :) Che bella Monopoli, mannaggia!

      Elimina
  10. che bella monopli, son d'accordo su tutto quel che hai scritto elisa!

    RispondiElimina
  11. Io conoscevo la puglia ..Monopoli..Polignano..Alberobello....gia da bambina.... grazie a mio padre ...
    La tenevo nel cuore....oggi rivisitandola con amici di Bari mi e' apparsa ancor piu' bella....
    Gabriella Trombetta

    RispondiElimina
  12. Page forte lettura simpatica e facile. Questo sito non è veramente male, così come gli articoli presentano abbastanza buon commercio all'ingrosso, buona continuazione!

    Agenzia Viaggi in India

    RispondiElimina

Posta un commento