Appuntamento al buio con un libro, a Fremantle

/
7 Comments
Comprereste un libro senza vedere la copertina, e senza nemmeno conoscere il nome del suo autore? Io l'ho fatto all'appuntamento al buio con un libro all'Elizabeth's Bookshop di Fremantle, in Western Australia.
Elizabeth's Bookshop a Fremantle - foto di Elisa Chisana Hoshi
Si sceglie direttamente da questo scaffale, senza vedere né la copertina né il nome dell'autore: ogni libro è avvolto nella carta da pacchi e riporta una descrizione con gli elementi chiave del libro, più tanti piccoli indizi per incuriosirci e aiutarci nella scelta. Se il libro che abbiamo scelto non ci piace? Nessun problema: basterà riportarlo per cambiarlo con un altro a scelta. Nessuno stress, nessun problema. Solo il piccolo piacere dell'ignoto.

Appuntamento al buio con un libro all'Elizabeth's Bookshop di Fremantle - foto di Elisa Chisana Hoshi
Appuntamento al buio con un libro all'Elizabeth's Bookshop di Fremantle - foto di Elisa Chisana Hoshi
L'idea del blind date with a book nasce dalla semplice ma geniale idea di un ragazzo dell'Elizabeth's Bookshop: suscitare curiosità nascondendo quegli elementi che di solito ci fanno scegliere un libro. Spronare i lettori a scegliere in modo diverso, seguendo le proprie affinità elettive e senza farsi influenzare né da un nome né da un'immagine, fidandosi del parere della persona che ha letto e recensito il libro, lasciando i suoi indizi sulla copertina.

In tutto questo io ci vedo un mantra, anzi più di uno, che mi piacerebbe seguire nella vita di tutti i giorniFidati del tuo istinto, lasciati guidare dalla curiosità e prova ad affrontare in modo diverso qualcosa che dai già per scontato.

Noi diciamo che l'abito non fa il monaco: gli Australiani dicono, don't judge a book by its cover. É una piccola scelta. Ma è sorprendentemente liberatoria.

Gli indizi del mio libro misterioso! - foto di Elisa Chisana Hoshi
Gli indizi del mio libro misterioso!
Non sono riuscita a scegliere subito il mio libro e non perché non fossi tentata, al contrario: ero indecisa e ci ho pensato un po' su per poi ripresentarmi il giorno dopo (mi rendo conto che in un normale appuntamento al buio questo non succede, ma per fortuna questo è un blind date molto speciale!) e alla fine ho scelto questo.

Che carina la coccinella portafortuna (è di legno, knock on wood!)
Che carina la coccinella portafortuna (è di legno, knock on wood!)
Il libro è rimasto avvolto per una settimana nella sua enigmatica carta da pacchi: ho giocherellato a lungo con la piccola coccinella portafortuna dell'etichetta. Quando mi sono decisa a scartarlo, in silenzio - quasi in un rituale - ero in preda a una genuina emozione: scoprire un libro che mi aveva parlato da lontano. Eccolo!


Un' Agatha Christie per me inedita, quella di Mr. Quin. Un lato totalmente nuovo di un'autrice che amo. L'appuntamento al buio con un libro è riuscito con successo :-)

Agatha Christie, The Mysterious Mr. Quin - foto di Elisa Chisana Hoshi
Agatha Christie, The Mysterious Mr. Quin - foto di Elisa Chisana Hoshi
NB. Update! L'appuntamento al buio con un libro è nato qui in Australia, all'Elizabeth Shop di Fremantle, per approdare successivamente anche a Sydney. Recentemente la casa editrice italiana Sperling & Kupfer ha visto una delle mie foto pubblicate su Facebook - poi raccolte in questo stesso post - e ha pensato di replicare in uno dei suoi negozi (con un buon successo di pubblico) l'iniziativa. Al momento l'appuntamento al buio con un libro non è ancora coperto da copyright: sarebbe una splendida idea provare a riproporlo su larga scala, magari con un grande evento ad hoc! Che cosa ne dite? Geni del marketing, fatevi avanti: questo è pane per i vostri denti :-)


7 commenti:

  1. Bellissima iniziativa!!! Ti abbiamo sentita qualche domenica fa sul programma di Licio Colò su TV2000, non eravamo sicuri fossi tu, ma poi quando hanno detto il tuo nome, abbiamo capito ;-)!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, ma che bello! Mi fa piacere mi abbiate vista...con tutti quei canguri che mi saltellavano attorno :-) :-) Ho appena scoperto che anche il bookshop di Sydney organizza appuntamenti al buio...andrò sicuramente a dare un'occhiata!
      Un bacio

      Elimina
  2. Bellissima questa idea. Sarebbe da proporre anche a qualche libreria italiana. Io ci andrei di corsa :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paola! Siii è davvero una grand figata ;-) Sono stati velocissimi quelli della Sperling & Kupfer che hanno visto una foto dell'appuntamento al buio con un libro e per primi lo hanno replicato (con grande successo!) in una delle loro librerie. L'iniziativa non è per ora coperta da copyright di nessun tipo...per cui si può tranquillamente replicare su larga scala! Geni del marketing...accorrete! ;-)

      Elimina
  3. Ma che idea strepitosa! Grazie Elisa, bellissima news dall'Australia
    un bacio,

    Loretta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Loretta! :-)
      É davvero una splendida idea in effetti..divertentissima esperienza! Spero che qualcuno la riprenda per farci "qualcosa di grande": ne varrebbe davvero la pena credo. Un bacio grande anche a te!

      Elimina