Alla scoperta di Bologna d'inverno

/
2 Comments
A Bologna d'inverno
In queste settimane sto cominciando a pianificare il mio prossimo viaggio in Italia, con destinazione Bologna. Ci sono già passata, un paio d'anni fa d'estate, ed è stato un soggiorno bellissimo. Tanto che mi è venuta voglia di tornarci al più presto, ma stavolta d'inverno, magari per Natale: Bologna ha un'atmosfera tutta sua, molto giovane e anche un po' misteriosa, specie dalle parti del torrente Aposa, che scorre proprio sotto il centro storico.


Poi c'è il fascino notturno di Piazza Nettuno, con la sua fontana illuminata, e la splendida biblioteca dell'Archiginnasio, l’Abbazia di Santo Stefano e il Palazzo della Mercanzia, le iconiche Due Torri e l’imponente Basilica di San Petronio. A proposito: la basilica è in restauro fino a fine Novembre, e dunque in questi giorni è ancora possibile salire sulla terrazza panoramica per ammirare la città da un punto di vista un po' diverso. L'ingresso costa 3 euro - come contributo al restauro della facciata - e l'ingresso è tutti i giorni, dalle 10 fino al tramonto.

In occasione del Natale, l'atmosfera di Bologna diventa ancora più suggestiva: i mercatini, lo scintillio delle luci natalizie lungo le vie e le piazze della città con le sue lunghe passeggiate lungo i portici... In piazza Nettuno, vicino alla fontana del Nettuno, tra pochi giorni sarà possibile ammirare un magnifico abete di Natale ricoperto da luci meravigliose, come queste.


L'anima rock di Bologna
Bologna ha anche un'anima molto rock: ricordate il Roxy Bar che cantava Vasco Rossi nella sua Vita Spericolata? Ecco, si trova proprio qui! Bologna ospita spesso eventi e concerti d'eccezione: oggi, per esempio, fa tappa proprio qui uno dei miei gruppi preferiti, Nick Cave & The Bad Seeds. Anche il Capodanno di quest'anno riserva non poche sorprese. Per la notte di San Silvestro infatti, prima del tradizionale e apotropaico "rogo del vecchione" in Piazza Maggiore, per salutare l'anno vecchio che se ne va, si terrà un DJ set d'eccezione con Peter Hook, il leggendario bassista dei Joy Division e dei New Order, dall'alto del balcone del Palazzo del Podestà.

Cose buone da mangiare
Quando sarete a Bologna non pensate troppo alla dieta, ma approfittatene per magiare alcune delle deliziose specialità enogastronomiche. Prima tra tutte, la mortadella: ottima quella dell'Enoteca Vino al Vino, in via Santo Stefano; poi le crescentine, perfette per un aperitivo al Giro di Vite, in via delle Fonti. Le tagliatelle e le lasagne al ragù, invece, sono a dir poco perfette da Bertino, in via delle Lame: un ristorantino indimenticabile e dall'ambiente piacevolmente rustico, che sembra quasi uscito da un film di Pupi Avati!


Dove dormire 
Per dormire a Bologna ci sono i sempre comodissimi Accor Hotel, tra cui il Mercure Bologna Centro, proprio davanti alla stazione: perfetto per chi come me ama spostarsi in treno, ma anche per chi è in auto, per via del suo parcheggio privato. 


2 commenti:

  1. Scelta che condivido assolutamente! Ci ho vissuto 3 anni e ci sono tornata 2 settimane fa, è sempre bellissima.
    Sotto Natale anche di più! Buon viaggio cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia!! Sii! Che bello, adesso mi guardo tutte le tue foto allora, perché proprio non vedo l'ora di tornarci :-)

      Elimina