Le Photographe: Henry Cartier Bresson a Verona

/
0 Comments
La prima volta che ho incontrato Henry Cartier Bressons è stato in Rue Mouffetard a Parigi, in questo buffo scatto del 1954 ora smarrito da qualche parte a casa dei miei genitori, forse nella mia stanza di bambina, tra quella marea di libri. Uno scatto talmente iconico da aver scaturito una versione lego della foto!


Henry Cartier-Bresson è stato soprattutto un fotografo-poeta, capace di raccontare attimi di vita intensi, un'intera storia con un solo scatto. La sua macchina fotografica: la mitica Leica I.


Attraverso il suo obiettivo abbiamo visto i primi fotoreportage nell'Unione Sovietica del dopo-guerra, i Sassi di Matera, e mille ritratti per le vie del mondo.




”Quando guardo le opere di Henri Cartier-Bresson mi meraviglio ogni volta di come egli abbia incontrato situazioni così pregne di senso e così  incredibilmente intense. Le sue sono epifanie avvenute su un orizzonte comune tutti noi, colto dal suo occhio di poeta; questo mi incoraggia, mi giuda, mi rende ancora più vicino alle sue opere straordinarie”.
Yves Bonnefoy



La città di Verona ospita fino al 9 ottobre 2011 la mostra Henry Cartier-Bresson Photographe. Un'occasione per riscoprire il lavoro del primo fotoreporter della storia all'opera tra i grandi movimenti artistici, politici e sociali del secolo, fino alla sua morte - a quasi 96 anni - nel 2004. 

L’esposizione è organizzata dal Comune di Verona e curata dalla Fondation Henri Cartier-Bresson, con 133 scatti direttamente dagli archivi, imperdibile!

Come, dove e quando: 
Centro Internazionale di Fotografia Scavi Scaligeri
Cortile del Tribunale  - 37121 Verona

Aperto dal martedì alla domenica 10.00-19.00 (chiusura biglietteria ore 18.30)
 tel. 045 8007490

Apertura straordinaria tutti i giovedì fino alle 22.00
Biglietti:  intero 5€ - rid. 3€ - rid. ragazzi 1€


Update! - Marzo 2012
La mostra di Cartier-Bresson arriva anche a Torino: dal 21 Marzo al 24 Giugno 2012 a Palazzo Reale, tutti i dettagli qui!





Nessun commento: