Mal d'Australia: Broome.

/
2 Comments
Il Mal d'Australia mi attanaglia. E' da un po' che non mi lascia e sono sua preda come lo sarei di un leone nella savana, o di un pescecane nell'oceano.

Sapevo che prima o poi sarebbe successo...quanto mi manca! E' che l'ho un po' trascurata. Per un sacco di tempo non ho ripensato alle mie avventure nei suoi meravigliosi spazi, ai colori e alla libertà che mi ha regalato. A quel senso di felicità semplice e completa, agli animali in libertà, alla natura più bella che esista al mondo. E allora ho deciso di ripercorrerla un po', partendo da Broome, su al nord ovest, nel Kimberly, da un tramonto con barca a vela - sembrava uscita da un sogno - che abbracciava tutti i toni dell'arancione, nella splendida cornice di Cable Beach.


A fine tramonto, nella luce che diventa all'improvviso crepuscolo, un pescatore, gabbiani, un aquilone...


Broome è una città molto particolare, molto selvaggia e con colori simili a quelli dell'Africa, tutta baobab e terra rossa, e un vento che porta via. Le sue atmosfere mi sono irrimediabilmente entrate nel cuore.


2 commenti:

  1. bellissime foto, sembrano quadri!

    RispondiElimina
  2. Grazie...Il posto era davvero di una bellezza irreale...Sto per mandarti le foto da Rottnest Island. You'll love it!

    RispondiElimina