Tamara de Lempicka, la regina del moderno a Roma


Roma, complesso del Vittoriano: si è aperta da qualche settimana una mostra interamente dedicata a Tamara de Lempicka, sofisticata ed elegante interprete dell'eterno femminino nelle forme e nei colori dell'Art Déco. Il suo rossetto rosso: un must!


Artista complessa, ambigua e affascinante: dalla Polonia all'America, sulla scia dei suoi (e delle sue) amanti, Tamara ha dipinto figure morbide, languidamente adagiate su canapé drappeggiati di velluto, nei toni del porpora e del verde petrolio, figure sensuali e moderniste e molto, molto glamour...


Nei suoi quadri ha saputo inventare, con pennellate post cubiste, una galleria di ritratti illuminati da una femminilità curvilinea e dal rosso carminio di un irrinunciabile rossetto. La seduzione è servita.


Regina del glamour fu Tamara stessa, vera e propria icona fashion e volitiva femme fatale: la mostra ospita, oltre a 90 dipinti e 30 disegni, anche una collezione di foto inedite per ammirare e conoscere da vicino lei, la tumultuosa, l'artista, la pittrice, la donna-diva nel chiaroscuro di un'esistenza avventurosa e romanzesca. Con i suoi look ha saputo ispirare attrici e rock star: sua fan e collezionista numero uno, da sempre, Madonna alias Veronica Louise Ciccone!


La mostra, curata dalla storica dell'arte Gioia Mori, vanta la collaborazione e il supporto di grandi istituzioni museali europee e americane, e ospita diverse opere mai esposte in Italia, tra le quali l’eccezionale prestito di cinque dipinti della collezione di Jack Nicholson. Assolutamente da non perdere!



TITOLO: Tamara de Lempicka regina del moderno
DOVE e QUANDO: Roma, Complesso del Vittoriano, fino al 10 Luglio 2011
INFO E PRENOTAZIONI: Per info e prenotazioni rivolgersi alla segreteria del Vittoriano ai numeri di telefono: +39066780664-363, oppure all'email segrteria-vittoriano@comunicareorganizzando.it
PREZZI: 15 euro, 10 ridotto
OFFICIAL WEBSITE: http://www.delempicka.org


le immagini di questo post sono tratte dal sito web http://www.delempicka.org

Commenti