Kawaii! Ovvero l’equivalente giapponese del Kinder Sorpresa…

“Che, c'hai due monete da 100 yen?” ;-)

Sono schierati all’uscita del supermercato, oppure appena fuori dall’ufficio postale, o ancora nel centro commerciale e nella sala giochi, all’uscita del ristorante, vicino al convenience store… Basta inserire la moneta, girare la manovella e plof! Il gioco è fatto. Ce ne sono per tutti i gusti, di tutti i colori e per tutti gli sfizi. Si può scegliere tra i Pokemon, Snoopy and friends, Super Mario, Hello Kitty, i Transformers, la banda Disney, gli anime super-giapponesi…e un miliardo di altri!

Le capsule stations, ovvero i distributori di pallette-gadget, sono un po’ ovunque, ovunque ci sia da tirar fuori il portafogli perché si sa, dopo che hai pagato e ti han dato il resto, avrai tante belle monetine in più ad appesantire il borsellino.


E allora alleggeriamolo un po’ questo borsellino, disfiamoci dei pezzi da 100 yen, più o meno l’equivalente del nostro euro, con la scusa di far felici i pargoli (anche cresciutelli) con un oggettino che arriva in una simpatica pallina a sorpresa. Un po' l'equivalente giapponese del nostro Kinder Sorpresa! Ma senza il cioccolato intorno…Che cosa ci sarà dentro queste a fantomatiche palle? Andiamo a scoprirlo. Quante cose super Kawaii!

Tante graziose sorpresine, dai 100 yen in su: dal semplice charm per il telefonino al peluche che si illumina al led, dall’antistress che cambia colore al tatto fino agli accessori da cucina…tutto in miniatura, ovviamente!


Ogni settimana si cambia assortimento, le “amabili macchinette” vengono rifornite di tutto punto, per essere sempre colme colme fino all’orlo, pronte ad elargire pallette a più non posso!


E c’è chi ha messo in piedi intere collezioni! In queste foto, una parata dedicata all’Orsetto Rilakkuma in tutte le sue declinazioni, eroe degli anime giapponesi, amatissimo da tutti, senza eccezioni!


Il suo nome deriva dalla fusione dei termini giapponesi Rila (relax) e Kuma (orso)…kawaii!


Ed ecco come si presentano le pallette prima di essere aperte!


L’effetto-sorpresa attizza, non c’e’ niente da fare! Dentro questa palla cosa c’era? Un Transformer

Con un po’ di pazienza (e parecchie monetine tintinnanti da 100 yen) si può perfino costruire un intero robot Transformer, ma quante pallette ci vorranno? Lo so: troppe! Che cosa farsene, di un tale adorabile esercito di (come si chiamano a Torino) ciapa-ciapa? Niente! Non vale lo stesso per le sorprese degli ovetti Kinder? Beh sì, ma lì almeno si mangia un po’ di cioccolato…

Commenti